Tutti gli scritti sull’arte e sulla letteratura

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


A cura di Elena Polledri

Testo tedesco a fronte

“Finché la critica non diverrà un’arte accanto ad altre arti continuerà a essere meschina, univoca, ingiusta e indegna.”
Rainer Maria Rilke, Diari, 1898

“Non sono un critico [...] io valuto l’opera d’arte dalla felicità che è in grado di donarmi.”
Lettera di Rainer Maria Rilke a Friedrich Huch, I aprile 1903

Questa edizione riunisce per la prima volta in un unico volume tutti gli scritti di Rainer Maria Rilke sull’arte e sulla letteratura, permettendo così al lettore italiano di inoltrarsi nella complessità e nella ricchezza dell’estetica di uno dei più grandi poeti della Fin de siècle. Nelle Lettere a Cézanne Rilke scrive:
“Non è affatto la pittura che studio [...] È la svolta che ho riconosciuto in questa pittura perché si tratta della stessa che ho appena raggiunto nel mio lavoro [...] Non ha il diritto di scrivere di quadri colui che [...] li considera da un punto di vista così personale.” In ogni quadro, in ogni poesia, in ogni racconto e in ogni scultura Rilke cerca sempre di ritrovare se stesso, di vedere espressa con strumenti e modalità differenti la stessa “svolta” (Wendung) che vive nel suo animo, la sensibilità e la visione dell’esistenza e dell’arte che sono impresse nella sua interiorità. E questa affinità egli sembra trovarla nelle espressioni d’arte più diverse, nei dipinti, nelle sculture, nelle opere letterarie di autori tra loro assai distanti.

Il poeta compone solo due monografie, dedicate rispettivamente a Rodin e alla pittura di Worpswede, ma nei suoi scritti si sofferma su una miriade di scrittori e artisti del XX secolo, da Thomas Mann a Hermann Hesse, da Nietzsche a Maeterlink e Cézanne, scrive di Tolstoj e delle icone, del teatro belga, della letteratura scandinava, tedesca, francese e italiana.


Elena Polledri, germanista, attualmente ricercatrice della Fondazione Alexander von Humboldt all’Università di Konstanz (Germania), si è occupata di questioni di poetica ed estetica con particolare riferimento ad alcuni tra i principali autori di lingua tedesca (Hölderlin, Herder, Schiller, i fratelli Schlegel). In questa stessa collana ha già curato (con Laura Balbiani) La morte di Empedocle di Friedrich Hölderlin (2003).

A cura di Elena Polledri

Testo tedesco a fronte

“Finché la critica non diverrà un’arte accanto ad altre arti continuerà a essere meschina, univoca, ingiusta e indegna.”
Rainer Maria Rilke, Diari, 1898

“Non sono un critico [...] io valuto l’opera d’arte dalla felicità che è in grado di donarmi.”
Lettera di Rainer Maria Rilke a Friedrich Huch, I aprile 1903

Questa edizione riunisce per la prima volta in un unico volume tutti gli scritti di Rainer Maria Rilke sull’arte e sulla letteratura, permettendo così al lettore italiano di inoltrarsi nella complessità e nella ricchezza dell’estetica di uno dei più grandi poeti della Fin de siècle. Nelle Lettere a Cézanne Rilke scrive:
“Non è affatto la pittura che studio [...] È la svolta che ho riconosciuto in questa pittura perché si tratta della stessa che ho appena raggiunto nel mio lavoro [...] Non ha il diritto di scrivere di quadri colui che [...] li considera da un punto di vista così personale.” In ogni quadro, in ogni poesia, in ogni racconto e in ogni scultura Rilke cerca sempre di ritrovare se stesso, di vedere espressa con strumenti e modalità differenti la stessa “svolta” (Wendung) che vive nel suo animo, la sensibilità e la visione dell’esistenza e dell’arte che sono impresse nella sua interiorità. E questa affinità egli sembra trovarla nelle espressioni d’arte più diverse, nei dipinti, nelle sculture, nelle opere letterarie di autori tra loro assai distanti.

Il poeta compone solo due monografie, dedicate rispettivamente a Rodin e alla pittura di Worpswede, ma nei suoi scritti si sofferma su una miriade di scrittori e artisti del XX secolo, da Thomas Mann a Hermann Hesse, da Nietzsche a Maeterlink e Cézanne, scrive di Tolstoj e delle icone, del teatro belga, della letteratura scandinava, tedesca, francese e italiana.


Elena Polledri, germanista, attualmente ricercatrice della Fondazione Alexander von Humboldt all’Università di Konstanz (Germania), si è occupata di questioni di poetica ed estetica con particolare riferimento ad alcuni tra i principali autori di lingua tedesca (Hölderlin, Herder, Schiller, i fratelli Schlegel). In questa stessa collana ha già curato (con Laura Balbiani) La morte di Empedocle di Friedrich Hölderlin (2003).

Commenti

Autore


  • Maria Rilke Rainer

    Rainer Maria Rilke (1875-1926) con la sua ricerca di nuovi canoni linguistici e formali è considerato uno dei più signifi cativi poeti del XX secolo. Nella BUR è presente anche Diario fiorentino.


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: IL PENSIERO OCCIDENTALE
    • Prezzo: 36.00 €
    • Pagine: 1376
    • Formato libro: 21 x 15
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845261527

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...