Ti chiedo ancora novecento miglia

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Era lei.
Disceso per poter guardare il mare da un varco
nella fila delle officine e cantieri parallela alla riva,
la vide. Pareva stesse lì a contemplare l’azzurro
in attesa di qualcuno, e all’istante la riconobbe
da quella sua incomparabile curva dell’anca:
lei la posseduta e persa, lei l’amata..

Sandro Laurano è un saggista che non ha mai smesso di ricercare il senso delle cose nella vita quotidiana, nelle avventure intellettuali ed emotive che la realtà può offrire a chi sa attendere. Ormai ottantenne, Laurano riconosce, nel magazzino di un cantiere nautico, una barca che era stata sua quando aveva dai diciotto ai ventuno anni – dal ’39 al ’41 -, la aveva perduta per vicende di guerra e mai più ritrovata. Vivendo a quel tempo a Fiume, con questa aveva vissuto avventure di mare e di amore nel Quarnero. La barca era stata contenitore, amica e complice degli amori, rimasti essenziali nella sua vita, con due donne slave: Ilirija e Daniza, la cui storie sorprendenti e struggenti pervadono tutto il romanzo. Ilirija, signora trentenne, ricchissima, dell’alta società, è simbolo della Grande Madre Sposa, in quanto vuole educare il suo giovanissimo amante a un futuro eroico. Daniza, compagna di classe di Sandro fin dalla prima ginnasiale, ha con lui un grande affetto reciproco come tra fratello e sorella, che però a diciannove anni si ribalta in una passione totale, sensualissima e perversa, sempre accompagnata dall’ombra della morte. Ora, nel 2002, il vecchio Laurano ricompra lo yacht, lo fa rimettere a nuovo e parte con tre amici per un viaggio che sarebbe solo nostalgico, e invece – mentre si snodano le storie dei compagni non meno insolite della sua – incontra avventure esaltanti, o anche drammatiche, come la difesa di un natante di clandestini sia dal mare sia da scafisti assassini.
Un maestro della narrativa italiana torna con un romanzo che stupisce per tensione narrativa, ricchezza di personaggi e sentimenti, e originalità nella sua architettura.

Era lei.
Disceso per poter guardare il mare da un varco
nella fila delle officine e cantieri parallela alla riva,
la vide. Pareva stesse lì a contemplare l’azzurro
in attesa di qualcuno, e all’istante la riconobbe
da quella sua incomparabile curva dell’anca:
lei la posseduta e persa, lei l’amata..

Sandro Laurano è un saggista che non ha mai smesso di ricercare il senso delle cose nella vita quotidiana, nelle avventure intellettuali ed emotive che la realtà può offrire a chi sa attendere. Ormai ottantenne, Laurano riconosce, nel magazzino di un cantiere nautico, una barca che era stata sua quando aveva dai diciotto ai ventuno anni – dal ’39 al ’41 -, la aveva perduta per vicende di guerra e mai più ritrovata. Vivendo a quel tempo a Fiume, con questa aveva vissuto avventure di mare e di amore nel Quarnero. La barca era stata contenitore, amica e complice degli amori, rimasti essenziali nella sua vita, con due donne slave: Ilirija e Daniza, la cui storie sorprendenti e struggenti pervadono tutto il romanzo. Ilirija, signora trentenne, ricchissima, dell’alta società, è simbolo della Grande Madre Sposa, in quanto vuole educare il suo giovanissimo amante a un futuro eroico. Daniza, compagna di classe di Sandro fin dalla prima ginnasiale, ha con lui un grande affetto reciproco come tra fratello e sorella, che però a diciannove anni si ribalta in una passione totale, sensualissima e perversa, sempre accompagnata dall’ombra della morte. Ora, nel 2002, il vecchio Laurano ricompra lo yacht, lo fa rimettere a nuovo e parte con tre amici per un viaggio che sarebbe solo nostalgico, e invece – mentre si snodano le storie dei compagni non meno insolite della sua – incontra avventure esaltanti, o anche drammatiche, come la difesa di un natante di clandestini sia dal mare sia da scafisti assassini.
Un maestro della narrativa italiana torna con un romanzo che stupisce per tensione narrativa, ricchezza di personaggi e sentimenti, e originalità nella sua architettura.

Commenti

Autore


  • autore_img
    Brunello Vandano

    Brunello Vandano è nato a Roma, dove vive attualmente. Ha pubblicato: Il quando e il come (Mondadori), I disperati del Don (Mondadori), Donna con cerchio e spada (Newton Compton), Addio alla grandezz [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: LETTERATURA ITALIANA
    • Prezzo: 18.00 €
    • Pagine: 280
    • Formato libro: 21 x 15
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845264009
    • ISBN E-book: 9788858762219

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...