Sulla libertà

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Testo inglese a fronte

È intorno alla libertà che ruotano, secondo Mill, le grandi questioni della felicità umana, del progresso, della responsabilità e della stessa ricerca della verità. Volto a chiarire e dimostrare, con argomentazioni esemplari, il carattere inscindibile di questo legame è il saggio Sulla libertà (1859), l’opera più celebre e attuale di J.S. Mill, e uno dei classici del pensiero liberale: una sorta di “manuale filosofico” sull’assoluta importanza, per l’uomo e per la società, “di una completa libertà della natura umana di espandersi in direzioni innumerevoli e contrastanti”. Quanto al problema della libertà politica in particolare, con l’affermarsi dei sistemi democratici moderni non si tratta più tanto di limitare il potere dello Stato sui cittadini, quanto di salvaguardare la “sovranità dell’individuo” dal potere pervasivo della società, e soprattutto dalle tendenze all’omologazione in cui prende corpo la “tirannia della maggioranza”. L’uniformità intellettuale, morale, religiosa e politica non mortifica solo il carattere, le inclinazioni e i bisogni del singolo, ma rende più povera, incolore e monotona la vita di tutti. La libertà e la varietà delle situazioni sono la condizione essenziale per la formazione di “personalità multiformi” e per l’arricchimento ideale e morale dell’umanità.Questa edizione è curata da Giovanni Mollica, attento studioso di epistemologia e teoria della comunicazione. Sue sono l’introduzione, la traduzione chiara e scorrevole, le note, le parole chiave e la bibliografia essenziale di e su Mill. Il testo inglese riprodotto a fronte è basato sull’edizione critica di riferimento, pubblicata in The Collected Works of John Stuart Mill (Toronto – London 1963-1991).

Testo inglese a fronte

È intorno alla libertà che ruotano, secondo Mill, le grandi questioni della felicità umana, del progresso, della responsabilità e della stessa ricerca della verità. Volto a chiarire e dimostrare, con argomentazioni esemplari, il carattere inscindibile di questo legame è il saggio Sulla libertà (1859), l’opera più celebre e attuale di J.S. Mill, e uno dei classici del pensiero liberale: una sorta di “manuale filosofico” sull’assoluta importanza, per l’uomo e per la società, “di una completa libertà della natura umana di espandersi in direzioni innumerevoli e contrastanti”. Quanto al problema della libertà politica in particolare, con l’affermarsi dei sistemi democratici moderni non si tratta più tanto di limitare il potere dello Stato sui cittadini, quanto di salvaguardare la “sovranità dell’individuo” dal potere pervasivo della società, e soprattutto dalle tendenze all’omologazione in cui prende corpo la “tirannia della maggioranza”. L’uniformità intellettuale, morale, religiosa e politica non mortifica solo il carattere, le inclinazioni e i bisogni del singolo, ma rende più povera, incolore e monotona la vita di tutti. La libertà e la varietà delle situazioni sono la condizione essenziale per la formazione di “personalità multiformi” e per l’arricchimento ideale e morale dell’umanità.Questa edizione è curata da Giovanni Mollica, attento studioso di epistemologia e teoria della comunicazione. Sue sono l’introduzione, la traduzione chiara e scorrevole, le note, le parole chiave e la bibliografia essenziale di e su Mill. Il testo inglese riprodotto a fronte è basato sull’edizione critica di riferimento, pubblicata in The Collected Works of John Stuart Mill (Toronto – London 1963-1991).

Commenti

Autore


  • John Stuart Mill

    (Londra 1806 – Avignone 1873), allievo di Jeremy Bentham, figlio del filosofo James Mill, è uno dei grandi maestri del liberalismo classico e dell’utilitarismo moderno.


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: TESTI A FRONTE
    • Prezzo: 12.00 €
    • Pagine: 384
    • Formato libro: 20 x 12
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845290725

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...