Suicidio

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


IL 5 OTTOBRE EDOUARD LEVÉ
CONSEGNA UN DATTILOSCRITTO
AL SUO EDITORE.
IL TITOLO È SUICIDIO.
DIECI GIORNI DOPO
EDOUARD LEVÉ SI TOGLIE LA VITA.

Sei la luce nera ma intensa che, dopo la tua notte,
torna a illuminare quel giorno che non riuscivano più a vedere.

“Per quanto si resti scioccati da questa esperienza estrema, quale ragione artistica può giustificare un atto così? Suicidio è comunque un atto letterario assoluto, la cui urgenza e la cui morbida bellezza rendono tanti altri libri vani e inutili.”
L’Express, Baptiste Liger

“Con Suicidio Edouard Levé esprime paradossalmente un bisogno urgente di esistere, un desiderio di vita compiuta.”
Lire, Julien Bisson

“Un sabato d’agosto esci di casa in tenuta da tennis insieme a tua moglie. Mentre attraversate il giardino le fai notare che hai dimenticato la racchetta. Torni a prenderla, ma, anziché dirigerti verso l’armadio dove la tieni di solito, scendi nella tavernetta. Tua moglie non se ne accorge, è rimasta in giardino, c’è bel tempo, si gode il sole. Dopo qualche istante sente un colpo d’arma da fuoco. Si precipita in casa, grida il tuo nome, vede che la porta della tavernetta è aperta, scende, e ti trova. Ti sei sparato in bocca col fucile che avevi appositamente preparato. Hai lasciato sul tavolo un libro di fumetti aperto su una doppia pagina. Nell’emozione, tua moglie si appoggia al tavolo e fa cadere il libro, che si richiude prima che lei possa capire quale fosse il tuo ultimo messaggio.”
Edouard Levé, dieci giorni dopo aver consegnato questo romanzo, dal titolo fulminante, Suicidio, si toglie la vita. Quello che sembrava essere ‘solo’ un grande romanzo ispirato alla vera morte di un amico, accaduta venti anni prima, diventa la potente testimonianza, la cronaca lucida e tagliente della mente di un suicida.

“La tua vita è stata un’ipotesi.
Chi muore da vecchio è un cumulo di passato.
Si pensa a lui, e compare ciò che è stato.
Si pensa a te, e compare ciò che avresti potuto essere.
Sei stato e rimarrai un cumulo di possibilità.”

IL 5 OTTOBRE EDOUARD LEVÉ
CONSEGNA UN DATTILOSCRITTO
AL SUO EDITORE.
IL TITOLO È SUICIDIO.
DIECI GIORNI DOPO
EDOUARD LEVÉ SI TOGLIE LA VITA.

Sei la luce nera ma intensa che, dopo la tua notte,
torna a illuminare quel giorno che non riuscivano più a vedere.

“Per quanto si resti scioccati da questa esperienza estrema, quale ragione artistica può giustificare un atto così? Suicidio è comunque un atto letterario assoluto, la cui urgenza e la cui morbida bellezza rendono tanti altri libri vani e inutili.”
L’Express, Baptiste Liger

“Con Suicidio Edouard Levé esprime paradossalmente un bisogno urgente di esistere, un desiderio di vita compiuta.”
Lire, Julien Bisson

“Un sabato d’agosto esci di casa in tenuta da tennis insieme a tua moglie. Mentre attraversate il giardino le fai notare che hai dimenticato la racchetta. Torni a prenderla, ma, anziché dirigerti verso l’armadio dove la tieni di solito, scendi nella tavernetta. Tua moglie non se ne accorge, è rimasta in giardino, c’è bel tempo, si gode il sole. Dopo qualche istante sente un colpo d’arma da fuoco. Si precipita in casa, grida il tuo nome, vede che la porta della tavernetta è aperta, scende, e ti trova. Ti sei sparato in bocca col fucile che avevi appositamente preparato. Hai lasciato sul tavolo un libro di fumetti aperto su una doppia pagina. Nell’emozione, tua moglie si appoggia al tavolo e fa cadere il libro, che si richiude prima che lei possa capire quale fosse il tuo ultimo messaggio.”
Edouard Levé, dieci giorni dopo aver consegnato questo romanzo, dal titolo fulminante, Suicidio, si toglie la vita. Quello che sembrava essere ‘solo’ un grande romanzo ispirato alla vera morte di un amico, accaduta venti anni prima, diventa la potente testimonianza, la cronaca lucida e tagliente della mente di un suicida.

“La tua vita è stata un’ipotesi.
Chi muore da vecchio è un cumulo di passato.
Si pensa a lui, e compare ciò che è stato.
Si pensa a te, e compare ciò che avresti potuto essere.
Sei stato e rimarrai un cumulo di possibilità.”

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: LETTERATURA STRANIERA
    • Prezzo: 14.00 €
    • Pagine: 126
    • Formato libro: 21 x 15
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845261930

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...