Qui pro quo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Bugiardino*Genere – Un’escursione domenicale nei territori del giallo: è quanto ha inteso concedersi Gesualdo Bufalino, tornando in libreria dopo una pausa di felice ma fallita apartheid. Il risultato è un’opera che corregge volentieri la passione col ghiribizzo, lo spirito di conseguenza con le fandonie dell’immaginario. Pagine da usarsi per giocattolo, dunque, ma dove s’avverte talvolta uno smarrimento. Come quando si vedono negli specchi d’un lunapark moltiplicarsi e contraddirsi le maschere della ragione.Argomento – Conforme ai canoni, salvi gli arbitrii dell’ironia, il libro racconta un mistero: la morte d’un editore, dovuta non si sa se a frode o a disgrazia, nella sua casa delle vacanze. Ne segue un’indagine che chiama in causa tutti gli ospiti in prima persona. Finché la sua segretaria, una nubile di poche grazie e di molte virtù, risolve o crede di risolvere il caso.Intenzioni – Curarsi scrivendo ma, fra i piaceri della scrittura, scegliendo il più ingenuo: lo stesso di chi riempie lo schema d’un cruciverba o disegna una freccia sul rovescio d’un francobollo... Mettere alla prova la compatibilità di certi eccessi di stile con le ingegnerie dell’intreccio... Intrattenere i lettori, proponendogli burle e trucchi, personaggi e macchiette rigorosamente incredibili... Tirare a salve (è stato anche il consiglio dei medici) su una sagoma fatta a propria immagine e somiglianza...* “Bugiardino”, nel gergo dei farmacisti, è il foglietto che accompagna i medicinali.

Bugiardino*Genere – Un’escursione domenicale nei territori del giallo: è quanto ha inteso concedersi Gesualdo Bufalino, tornando in libreria dopo una pausa di felice ma fallita apartheid. Il risultato è un’opera che corregge volentieri la passione col ghiribizzo, lo spirito di conseguenza con le fandonie dell’immaginario. Pagine da usarsi per giocattolo, dunque, ma dove s’avverte talvolta uno smarrimento. Come quando si vedono negli specchi d’un lunapark moltiplicarsi e contraddirsi le maschere della ragione.Argomento – Conforme ai canoni, salvi gli arbitrii dell’ironia, il libro racconta un mistero: la morte d’un editore, dovuta non si sa se a frode o a disgrazia, nella sua casa delle vacanze. Ne segue un’indagine che chiama in causa tutti gli ospiti in prima persona. Finché la sua segretaria, una nubile di poche grazie e di molte virtù, risolve o crede di risolvere il caso.Intenzioni – Curarsi scrivendo ma, fra i piaceri della scrittura, scegliendo il più ingenuo: lo stesso di chi riempie lo schema d’un cruciverba o disegna una freccia sul rovescio d’un francobollo... Mettere alla prova la compatibilità di certi eccessi di stile con le ingegnerie dell’intreccio... Intrattenere i lettori, proponendogli burle e trucchi, personaggi e macchiette rigorosamente incredibili... Tirare a salve (è stato anche il consiglio dei medici) su una sagoma fatta a propria immagine e somiglianza...* “Bugiardino”, nel gergo dei farmacisti, è il foglietto che accompagna i medicinali.

Commenti

Autore


  • Gesualdo Bufalino

    è nato a Comiso nel 1920 ed è morto nel 1996. Fra i suoi libri Bompiani ha pubblicato L’uomo invaso (1986), Il malpensante (1987), L’isola nuda (1988), Le menzogne della notte (1988, Premio Stre [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: GRANDI TASCABILI
    • Prezzo: 10 €
    • Pagine: 176
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845254116
    • ISBN E-book: 9788858763438

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...