Micromotivazioni della vita quotidiana

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


“Con un linguaggio estremamente chiaro e curato, il professor Thomas C. Schelling va oltre tutti gli scritti pubblicati su questo argomento fino a ora. È il migliore, il più incisivo, il più stimolante libro sull’argomento.”
Annals of The American Academy

“A rendere il libro di Schelling così piacevole, oltre al suo stile chiaro, pulito, quasi quotidiano, è la perspicacia, la comprensione, tutta umana, con cui riesce a scomporre e analizzare problemi e fenomeni così complessi, consentendo una comprensione completa e sistematica.”
The New Republic

Come si dispone il pubblico in una sala, se i posti non sono numerati? Come avviene che in certi quartieri siano tutti neri e in altri tutti bianchi? Piccole domande per grandi problemi che rimandano alle leggi statistiche che governano le infinite scelte dei singoli. Ecco il vero punto della questione: le nostre decisioni sono davvero libere come ci sembrano? Perché allora la scienza statistica riesce a prevederne le tendenze, la razionalità nascosta che ci sfugge mentre le mettiamo in atto? Prendendo spunto da questo apparente paradosso, Thomas C. Schelling, Premio Nobel 2005 per l’economia, chiarisce, anche con l’ausilio di esempi tratti dai campi più disparati, come le scelte individuali subiscano l’influenza del sistema sociale, e come d’altro canto contribuiscano a formarlo.

“Che cosa cerca di fare, dunque, la teoria dei giochi? Cerca soprattutto di comprendere se per alcuni particolari giochi sono individuabili strategie che uno dei due giocatori può seguire in modo da ottimizzare il proprio comportamento, ma si estende anche a qualunque situazione in cui ci sia un rapporto fra persone che in qualche modo provoca o presuppone dei conflitti. (...) Nelle pagine che leggerete, Thomas C. Schelling cerca di raccontare quali sono stati i progressi che soprattutto lui, in prima persona, ha compiuto in questo ambito di ricerca e per cui ha ricevuto il Premio Nobel. (...) Credo quindi che il libro susciterà l’interesse di tutti coloro che cercano di capire che cosa sia realmente la cosiddetta teoria dei giochi e soprattutto quali siano stati i contributi che hanno permesso a Schelling e ad Aumann di conseguire il Premio Nobel.”
Piergiorgio Odifreddi

“Con un linguaggio estremamente chiaro e curato, il professor Thomas C. Schelling va oltre tutti gli scritti pubblicati su questo argomento fino a ora. È il migliore, il più incisivo, il più stimolante libro sull’argomento.”
Annals of The American Academy

“A rendere il libro di Schelling così piacevole, oltre al suo stile chiaro, pulito, quasi quotidiano, è la perspicacia, la comprensione, tutta umana, con cui riesce a scomporre e analizzare problemi e fenomeni così complessi, consentendo una comprensione completa e sistematica.”
The New Republic

Come si dispone il pubblico in una sala, se i posti non sono numerati? Come avviene che in certi quartieri siano tutti neri e in altri tutti bianchi? Piccole domande per grandi problemi che rimandano alle leggi statistiche che governano le infinite scelte dei singoli. Ecco il vero punto della questione: le nostre decisioni sono davvero libere come ci sembrano? Perché allora la scienza statistica riesce a prevederne le tendenze, la razionalità nascosta che ci sfugge mentre le mettiamo in atto? Prendendo spunto da questo apparente paradosso, Thomas C. Schelling, Premio Nobel 2005 per l’economia, chiarisce, anche con l’ausilio di esempi tratti dai campi più disparati, come le scelte individuali subiscano l’influenza del sistema sociale, e come d’altro canto contribuiscano a formarlo.

“Che cosa cerca di fare, dunque, la teoria dei giochi? Cerca soprattutto di comprendere se per alcuni particolari giochi sono individuabili strategie che uno dei due giocatori può seguire in modo da ottimizzare il proprio comportamento, ma si estende anche a qualunque situazione in cui ci sia un rapporto fra persone che in qualche modo provoca o presuppone dei conflitti. (...) Nelle pagine che leggerete, Thomas C. Schelling cerca di raccontare quali sono stati i progressi che soprattutto lui, in prima persona, ha compiuto in questo ambito di ricerca e per cui ha ricevuto il Premio Nobel. (...) Credo quindi che il libro susciterà l’interesse di tutti coloro che cercano di capire che cosa sia realmente la cosiddetta teoria dei giochi e soprattutto quali siano stati i contributi che hanno permesso a Schelling e ad Aumann di conseguire il Premio Nobel.”
Piergiorgio Odifreddi

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 22.00 €
    • Pagine: 322
    • Formato libro: 21 x 15
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845261145

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...