La Luce dell’ateo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


“IO, LAICO CONVINTO, SONO IN ATTESA:
ATTESA DI UN IMPROBABILE EVENTO,
O MIRACOLO O APPARIZIONE; MA SOPRATTUTTO
DI UN SENSO DA DARE ALLE COSE:
DARE NUOVA SIGNIFICANZA
A CIÒ CHE NON HA PIÙ SIGNIFICATO.”
Gianfranco Ferroni

“Ferroni era nato a Livorno nel 1927. Si trasferì prima nelle Marche, poi a Tradate, seguendo il lavoro del padre ingegnere. Scappò di casa per inseguire un sogno: andò a Milano, si fermò alcuni anni a Viareggio, infine a Bergamo. Tutto in lui richiamava la provvisorietà, gli stenti della guerra, la sopportazione interiore di un’anima destinata alla lacerazione e al silenzio. Chi lo ha conosciuto lo definisce circospetto. L’ospite occasionale che si avventurava nel suo studio milanese poteva ricavare l’impressione di trovarsi in uno spazio governato dal disordine: i colori sparsi sul tavolo, le cicche schiacciate e ammonticchiate nei posaceneri, la polvere uniformemente depositata sui pavimenti, negli interstizi della casa, sui ripiani. Da quel mondo emanava il grigio sentore di una fine annunciata. In realtà Ferroni aveva congelato la vita che gli scorreva intorno. Fermato il battito delle ore, dei minuti, dei secondi. Viveva in una sorta di tempo sospeso. Che era l’esatto opposto del tempo ordinario.”
Dalla Prefazione di Antonio Gnoli

“IO, LAICO CONVINTO, SONO IN ATTESA:
ATTESA DI UN IMPROBABILE EVENTO,
O MIRACOLO O APPARIZIONE; MA SOPRATTUTTO
DI UN SENSO DA DARE ALLE COSE:
DARE NUOVA SIGNIFICANZA
A CIÒ CHE NON HA PIÙ SIGNIFICATO.”
Gianfranco Ferroni

“Ferroni era nato a Livorno nel 1927. Si trasferì prima nelle Marche, poi a Tradate, seguendo il lavoro del padre ingegnere. Scappò di casa per inseguire un sogno: andò a Milano, si fermò alcuni anni a Viareggio, infine a Bergamo. Tutto in lui richiamava la provvisorietà, gli stenti della guerra, la sopportazione interiore di un’anima destinata alla lacerazione e al silenzio. Chi lo ha conosciuto lo definisce circospetto. L’ospite occasionale che si avventurava nel suo studio milanese poteva ricavare l’impressione di trovarsi in uno spazio governato dal disordine: i colori sparsi sul tavolo, le cicche schiacciate e ammonticchiate nei posaceneri, la polvere uniformemente depositata sui pavimenti, negli interstizi della casa, sui ripiani. Da quel mondo emanava il grigio sentore di una fine annunciata. In realtà Ferroni aveva congelato la vita che gli scorreva intorno. Fermato il battito delle ore, dei minuti, dei secondi. Viveva in una sorta di tempo sospeso. Che era l’esatto opposto del tempo ordinario.”
Dalla Prefazione di Antonio Gnoli

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: GRANDI TASCABILI
    • Prezzo: 10.50 €
    • Pagine: 192
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845262593
    • Curatore: Antonio

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...