Il cielo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Testo greco a fronte

Il cielo è certamente una delle opere più significative di Aristotele. Nel trattato, lo Stagirita da un lato ripensa criticamente idee e princìpi cosmologici elaborati in Grecia a partire dagli inizi della riflessione razionale sulla physis; dall’altro, formula una visione potentemente originale e organica dell’universo. L’imago mundi che per molti secoli ha dominato la concezione occidentale del cosmo, trova qui la sua formulazione. Ne Il cielo vengono infatti chiaramente enunciati alcuni princìpi basilari del pensiero aristotelico, destinati a esercitare un’influenza profonda e duratura: si pensi ai concetti della differenza ontologica strutturale tra il mondo celeste e quello sublunare, della sfericità e dell’eternità dell’universo, della centralità e dell’immobilità della terra. A partire da queste coordinate concettuali, che definiscono una precisa prospettiva ontologica, la visione aristotelica dell’universo si sviluppa in forme di notevole flessibilità, conformemente a un metodo “aperto” che esibisce tratti di ardita modernità. Il cielo, d’altro canto, lungi dal ridursi a un complesso di aride teorie, si presenta come un’affascinante intersezione di rigore logico e di pathos religioso: lo Stagirita vuole infatti trasmettere anche un sentimento di venerazione per la divina perfezione del cielo e degli esseri che lo popolano. La presente edizione a cura di Alberto Jori, studioso di notorietà internazionale del pensiero filosofico e scientifico classico, si segnala non soltanto per l’accuratezza della traduzione, basata sul testo greco di Moraux, ma anche per la ricchezza degli strumenti che mette a disposizione del lettore. Jori colloca le tesi de Il cielo sullo sfondo sia del pensiero aristotelico, sia della storia dell’astronomia antica, analizzando nel contempo, anche alla luce del dibattito epistemologico contemporaneo, i diversi livelli di razionalità che vengono utilizzati nell’opera. Accanto all’edizione di Moraux, questa di Alberto Jori è la più completa e rigorosa; in Italia, in particolare, colma una lacuna che si trascinava da decenni.

Testo greco a fronte

Il cielo è certamente una delle opere più significative di Aristotele. Nel trattato, lo Stagirita da un lato ripensa criticamente idee e princìpi cosmologici elaborati in Grecia a partire dagli inizi della riflessione razionale sulla physis; dall’altro, formula una visione potentemente originale e organica dell’universo. L’imago mundi che per molti secoli ha dominato la concezione occidentale del cosmo, trova qui la sua formulazione. Ne Il cielo vengono infatti chiaramente enunciati alcuni princìpi basilari del pensiero aristotelico, destinati a esercitare un’influenza profonda e duratura: si pensi ai concetti della differenza ontologica strutturale tra il mondo celeste e quello sublunare, della sfericità e dell’eternità dell’universo, della centralità e dell’immobilità della terra. A partire da queste coordinate concettuali, che definiscono una precisa prospettiva ontologica, la visione aristotelica dell’universo si sviluppa in forme di notevole flessibilità, conformemente a un metodo “aperto” che esibisce tratti di ardita modernità. Il cielo, d’altro canto, lungi dal ridursi a un complesso di aride teorie, si presenta come un’affascinante intersezione di rigore logico e di pathos religioso: lo Stagirita vuole infatti trasmettere anche un sentimento di venerazione per la divina perfezione del cielo e degli esseri che lo popolano. La presente edizione a cura di Alberto Jori, studioso di notorietà internazionale del pensiero filosofico e scientifico classico, si segnala non soltanto per l’accuratezza della traduzione, basata sul testo greco di Moraux, ma anche per la ricchezza degli strumenti che mette a disposizione del lettore. Jori colloca le tesi de Il cielo sullo sfondo sia del pensiero aristotelico, sia della storia dell’astronomia antica, analizzando nel contempo, anche alla luce del dibattito epistemologico contemporaneo, i diversi livelli di razionalità che vengono utilizzati nell’opera. Accanto all’edizione di Moraux, questa di Alberto Jori è la più completa e rigorosa; in Italia, in particolare, colma una lacuna che si trascinava da decenni.

Commenti

Autore


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: TESTI A FRONTE
    • Prezzo: 18.00 €
    • Pagine: 560
    • Formato libro: 20 x 12
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845291937

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...