I Labirinti di Atene

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


“Ad Atene ti potrà capitare di vedere qualsiasi cosa. Di sicuro, però, non ti capiterà mai un taxi con la radio spenta né un lustrascarpe che ascolti musica classica.”

“Markaris è diventato un esponente di punta di quella new wave mediterranea del romanzo giallo che tanto successo ha avuto negli ultimi anni, con il siculo Camilleri, il catalano Vázquez Montalbán, il marsigliese Izzo.”
Giorgio Ieranò, Il Giornale

Otto storie, una serie di episodi oscuri legati all’immigrazione e alle dure condizioni di vita in cui si trovano gli immigrati irregolari. Due extracomunitari lottano, fino alle coltellate, per riuscire a lavorare in un mercato ortofrutticolo. Un greco-russo, che ha fatto fortuna in Grecia con un ristorante, si trova vittima della mafia russa, che incendia il suo locale e fa sparire sua figlia. Due musicisti di strada – un albanese e un bulgaro – arrivati in Grecia in cerca di fortuna, litigano selvaggiamente agli angoli delle strade per conquistarsi l’attenzione dei passanti, fino a diventare elementi di disturbo per la “buona” società greca che, infastidita, gli dà una bella punizione... Su questi e altri casi analoghi indagano il commissario Charitos e i suoi assistenti, sempre ostacolati dal capo della polizia e da tutti i potenti che vorrebbero proteggere i propri interessi, ma comunque capaci di farsi strada con intelligenza e umanità, attraverso la penna ironica ed efficace di Petros Markaris.

“Ad Atene ti potrà capitare di vedere qualsiasi cosa. Di sicuro, però, non ti capiterà mai un taxi con la radio spenta né un lustrascarpe che ascolti musica classica.”

“Markaris è diventato un esponente di punta di quella new wave mediterranea del romanzo giallo che tanto successo ha avuto negli ultimi anni, con il siculo Camilleri, il catalano Vázquez Montalbán, il marsigliese Izzo.”
Giorgio Ieranò, Il Giornale

Otto storie, una serie di episodi oscuri legati all’immigrazione e alle dure condizioni di vita in cui si trovano gli immigrati irregolari. Due extracomunitari lottano, fino alle coltellate, per riuscire a lavorare in un mercato ortofrutticolo. Un greco-russo, che ha fatto fortuna in Grecia con un ristorante, si trova vittima della mafia russa, che incendia il suo locale e fa sparire sua figlia. Due musicisti di strada – un albanese e un bulgaro – arrivati in Grecia in cerca di fortuna, litigano selvaggiamente agli angoli delle strade per conquistarsi l’attenzione dei passanti, fino a diventare elementi di disturbo per la “buona” società greca che, infastidita, gli dà una bella punizione... Su questi e altri casi analoghi indagano il commissario Charitos e i suoi assistenti, sempre ostacolati dal capo della polizia e da tutti i potenti che vorrebbero proteggere i propri interessi, ma comunque capaci di farsi strada con intelligenza e umanità, attraverso la penna ironica ed efficace di Petros Markaris.

Commenti

Autore


  • autore_img
    Petros Markaris

    è nato a Istanbul nel 1937. Ha collaborato con Theo Angelopoulos a diverse sceneggiature, tra cui L’eternità e un giorno, Palma d’Oro a Cannes nel 1998. Oltre a L’esattore, Bompiani ha pubblic [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: LETTERATURA STRANIERA
    • Prezzo: 8.50 €
    • Pagine: 182
    • Formato libro: 21 x 15
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845261084
    • ISBN E-book: 9788858700150

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...