I fratelli Karamazov

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


“I Fratelli Karamazov non hanno tre protagonisti ma quattro: questo Dostoevskij lo sa fin dal principio, ma lascia al lettore tutto il tempo che vuole per accorgersi che oltre ai tre figli legittimi c’è anche un illegittimo, il vero parricida. Tutti i quattro si chiamano Karamazov, un nome carico di significati: la parola ‘Kàra’ in russo indica castigo mentre ‘Màzov’ deriva dal verbo ‘màzat’, ungere, segnare qualcuno con l’olio consacrato. Sono i quattro fratelli segnati per essere colpiti con una pena, con un solo castigo. Dmitrij, Ivàn, Aleksèj e Smerdjakòv – questi i loro nomi – si ritrovano insieme nella casa del padre, che tutti odiano (il suo nome è Fëdor Pàvlovic). Si comincia con questo libro, I Fratelli Karamazov, che meglio di ogni altro riflette la sua ?problematica, la pubblicazione delle opere di Dostoevskij in un’edizione che il lettore ?italiano non ha mai posseduto. Avranno il testo a fronte e i taccuini che da noi non vengono mai pubblicati in calce ai suoi libri e restano di notevole interesse; soprattutto l’intenzione?di questa iniziativa è quella di restituire Dostoevskij al pensiero, o quanto meno ?alla riflessione contemporanea che nel nostro Paese ha soprattutto ora bisogno di ritornare alle grandi domande. Ne I Fratelli Karamazov non si devono cercare spigolature estetiche ma dettagli di infinito, non tendenze del momento ma questioni fondamentali, non problematiche di attualità ma riflessioni senza la data di scadenza.”

“I Fratelli Karamazov non hanno tre protagonisti ma quattro: questo Dostoevskij lo sa fin dal principio, ma lascia al lettore tutto il tempo che vuole per accorgersi che oltre ai tre figli legittimi c’è anche un illegittimo, il vero parricida. Tutti i quattro si chiamano Karamazov, un nome carico di significati: la parola ‘Kàra’ in russo indica castigo mentre ‘Màzov’ deriva dal verbo ‘màzat’, ungere, segnare qualcuno con l’olio consacrato. Sono i quattro fratelli segnati per essere colpiti con una pena, con un solo castigo. Dmitrij, Ivàn, Aleksèj e Smerdjakòv – questi i loro nomi – si ritrovano insieme nella casa del padre, che tutti odiano (il suo nome è Fëdor Pàvlovic). Si comincia con questo libro, I Fratelli Karamazov, che meglio di ogni altro riflette la sua ?problematica, la pubblicazione delle opere di Dostoevskij in un’edizione che il lettore ?italiano non ha mai posseduto. Avranno il testo a fronte e i taccuini che da noi non vengono mai pubblicati in calce ai suoi libri e restano di notevole interesse; soprattutto l’intenzione?di questa iniziativa è quella di restituire Dostoevskij al pensiero, o quanto meno ?alla riflessione contemporanea che nel nostro Paese ha soprattutto ora bisogno di ritornare alle grandi domande. Ne I Fratelli Karamazov non si devono cercare spigolature estetiche ma dettagli di infinito, non tendenze del momento ma questioni fondamentali, non problematiche di attualità ma riflessioni senza la data di scadenza.”

Commenti

Autore


  • Fëdor M. Dostoevskij

    Fëdor Michailovic Dostoevskij, 1821 - 1881 o dell’intensità. Uno dei più grandi narratori di sempre. Nel 1849 lo condannano a morte. Davanti al plotone d’esecuzione la c [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: IL PENSIERO OCCIDENTALE
    • Prezzo: 45.00 €
    • Pagine: 2080
    • Formato libro: 21 x 15
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845255625

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...