Gli Spiantati

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


“La casualità del loro incontro faceva parte del suo amore per Isabelle.

E d’altronde, in qualche modo, lei doveva essergli restituita: aveva aspettato abbastanza e questa attesa costituiva, di per sé, un diritto.”

 

11 settembre 2001. Jakob è tornato da New York a Berlino dove, casualmente, alla festa di una comune amica reincontra Isabelle, amore degli anni dell’università tanto fugace quanto atteso e mai dimenticato. Isabelle e Jakob, cancellando in un attimo dieci anni di distanza, si riconoscono, si amano e progettano un futuro insieme a Londra. Qui le loro vite di giovani belli e di successo si mostrano incredibilmente fragili: l’eros, il tradimento, il disamore sparigliano i destini di Jakob e Isabelle mentre la Storia, con i suoi avvenimenti, sfiora soltanto le loro vite come quelle dei loro coetanei, trentenni all’inizio del nuovo millennio.

Gli spiantati, vincitore del Deutscher Buchpreis 2006, è in corso di traduzione in oltre 15 paesi.

 

“Vedi,” disse improvvisamente serio,“ ti ho aspettato tutta la mia vita.” Le prese la mano, se la mise sul cuore, poi si tolse la maglietta e rimase davanti a lei a torso nudo. Il torace liscio e robusto era bianco, nella chiara luce estiva le vene si delineavano con evidenza. Se ne accorse anche Jim.

“Io sono l’inverno, io sono la morte,” disse, senza muoversi. “Mi devi baciare per riportarmi in vita.” La sua nudità la sconcertò. Sul ponte sopra il canale che dallo zoo portava alla voliera, c’erano delle persone; quando Jim si mise in ginocchio davanti a lei, Isabelle pensò che da un momento all’altro avrebbero cominciato a applaudire. “Non mi dire che ti vergogni,” le sussurrò.

“Dai, baciami, qui, davanti a tutti.”

“La casualità del loro incontro faceva parte del suo amore per Isabelle.

E d’altronde, in qualche modo, lei doveva essergli restituita: aveva aspettato abbastanza e questa attesa costituiva, di per sé, un diritto.”

 

11 settembre 2001. Jakob è tornato da New York a Berlino dove, casualmente, alla festa di una comune amica reincontra Isabelle, amore degli anni dell’università tanto fugace quanto atteso e mai dimenticato. Isabelle e Jakob, cancellando in un attimo dieci anni di distanza, si riconoscono, si amano e progettano un futuro insieme a Londra. Qui le loro vite di giovani belli e di successo si mostrano incredibilmente fragili: l’eros, il tradimento, il disamore sparigliano i destini di Jakob e Isabelle mentre la Storia, con i suoi avvenimenti, sfiora soltanto le loro vite come quelle dei loro coetanei, trentenni all’inizio del nuovo millennio.

Gli spiantati, vincitore del Deutscher Buchpreis 2006, è in corso di traduzione in oltre 15 paesi.

 

“Vedi,” disse improvvisamente serio,“ ti ho aspettato tutta la mia vita.” Le prese la mano, se la mise sul cuore, poi si tolse la maglietta e rimase davanti a lei a torso nudo. Il torace liscio e robusto era bianco, nella chiara luce estiva le vene si delineavano con evidenza. Se ne accorse anche Jim.

“Io sono l’inverno, io sono la morte,” disse, senza muoversi. “Mi devi baciare per riportarmi in vita.” La sua nudità la sconcertò. Sul ponte sopra il canale che dallo zoo portava alla voliera, c’erano delle persone; quando Jim si mise in ginocchio davanti a lei, Isabelle pensò che da un momento all’altro avrebbero cominciato a applaudire. “Non mi dire che ti vergogni,” le sussurrò.

“Dai, baciami, qui, davanti a tutti.”

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: LETTERATURA STRANIERA
    • Prezzo: 17.50 €
    • Pagine: 350
    • Formato libro: 21 x 15
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845259999

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...