Fedone

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Testo greco a fronte

Tappa miliare del pensiero occidentale, il Fedone è fra le poche opere che trascendono non solo la storia spirituale del loro autore, ma perfino la loro epoca. Platone fonda e giustifica qui in modo sistematico il concetto di “anima”, creato da Socrate, inteso come capacità di intendere e di volere e come vera e propria natura dell’uomo. È davvero un concetto epocale, in quanto dalla sua accettazione o dalla sua negazione dipende, sotto un certo aspetto, il senso che l’uomo è disposto a dare a se stesso e alla sua esistenza. La composizione del dialogo si colloca dopo il 387 a.C., nel primo periodo dopo la fondazione dell’Accademia. Epilogo drammaturgico della trilogia socratica che si apre con l’Apologia e prosegue con il Critone, il Fedone prende come spunto l’ultima giornata di vita di Socrate che si conclude con la sua morte, dopo aver bevuto la cicuta. La scena si svolge in una cella del carcere di Atene, nella primavera del 399 a.C. Nel Fedone, insieme al problema dell’immortalità dell’anima e delle questioni escatologiche a esso inerenti, Platone affronta altri due grandi temi: quello metafisico della teoria delle Idee (“seconda navigazione”), che costituisce il fondamento ontologico della dottrina dell’immortalità, e quello dei valori etici supremi e dell’autentica vita morale, che ne è la conseguenza. Il volume è curato da Giovanni Reale, grande studioso di Platone e impegnato da molti anni sui temi specifici del Fedone. Il suo saggio introduttivo ripercorre tutte le problematiche del dialogo e mette in evidenza le ragioni teoriche del valore conoscitivo del mito che Platone intende come una forma di “pensare per immagini”. La traduzione scandisce le varie parti del dialogo con esplicative intitolazioni; le note al testo, le parole chiave, lo schema del contenuto del Fedone e una ricca bibliografia che riporta gli studi sul dialogo del XX secolo, completano il volume. Il testo greco a fronte riproduce l’edizione critica di J. Burnet conservandone struttura di riga e numerazione.

Testo greco a fronte

Tappa miliare del pensiero occidentale, il Fedone è fra le poche opere che trascendono non solo la storia spirituale del loro autore, ma perfino la loro epoca. Platone fonda e giustifica qui in modo sistematico il concetto di “anima”, creato da Socrate, inteso come capacità di intendere e di volere e come vera e propria natura dell’uomo. È davvero un concetto epocale, in quanto dalla sua accettazione o dalla sua negazione dipende, sotto un certo aspetto, il senso che l’uomo è disposto a dare a se stesso e alla sua esistenza. La composizione del dialogo si colloca dopo il 387 a.C., nel primo periodo dopo la fondazione dell’Accademia. Epilogo drammaturgico della trilogia socratica che si apre con l’Apologia e prosegue con il Critone, il Fedone prende come spunto l’ultima giornata di vita di Socrate che si conclude con la sua morte, dopo aver bevuto la cicuta. La scena si svolge in una cella del carcere di Atene, nella primavera del 399 a.C. Nel Fedone, insieme al problema dell’immortalità dell’anima e delle questioni escatologiche a esso inerenti, Platone affronta altri due grandi temi: quello metafisico della teoria delle Idee (“seconda navigazione”), che costituisce il fondamento ontologico della dottrina dell’immortalità, e quello dei valori etici supremi e dell’autentica vita morale, che ne è la conseguenza. Il volume è curato da Giovanni Reale, grande studioso di Platone e impegnato da molti anni sui temi specifici del Fedone. Il suo saggio introduttivo ripercorre tutte le problematiche del dialogo e mette in evidenza le ragioni teoriche del valore conoscitivo del mito che Platone intende come una forma di “pensare per immagini”. La traduzione scandisce le varie parti del dialogo con esplicative intitolazioni; le note al testo, le parole chiave, lo schema del contenuto del Fedone e una ricca bibliografia che riporta gli studi sul dialogo del XX secolo, completano il volume. Il testo greco a fronte riproduce l’edizione critica di J. Burnet conservandone struttura di riga e numerazione.

Commenti

Autore


  • Platone

    (1931-2014) è stato l’autore di fondamentali contributi sui Presocratici, Socrate, Platone, Aristotele, Seneca, Plotino, di una Storia della filosofia greca e romana (Bompiani, 2004) e, assiem [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: TESTI A FRONTE
    • Prezzo: 11.00 €
    • Pagine: 336
    • Formato libro: 20 x 12
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845290534

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...