Che cos’è la filosofia?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Testo inglese a fronte

Compare per la prima volta in italiano la principale opera sulla teoria della conoscenza di Dietrich von Hildebrand (Firenze 1889 – New York 1977), filosofo tedesco che si formò all’interno dei primi gruppi di discepoli di Husserl, a Monaco e Gottinga, insegnò all’Università di Monaco e di Vienna e fu costretto a emigrare negli Stati Uniti a causa della sua strenua opposizione al nazionalsocialismo. Che cos’è la filosofia? costituisce il presupposto imprescindibile per comprendere il resto del pensiero di Hildebrand, che si estende all’etica, all’estetica, alla filosofia della comunità, della religione e del linguaggio. Ma quest’opera può anche essere considerata uno dei manifesti principali della fenomenologia realista, corrente del movimento fenomenologico contemporaneo che ritiene di essere rimasta fedele all’appello a ricondurre la filosofia “alle cose in se stesse”, proclamato da Husserl nelle Ricerche Logiche, ma poi “tradito” dal padre della fenomenologia a vantaggio di una concezione trascendentalista della filosofia. Hildebrand accoglie l’intento husserliano di rendere la filosofia una scienza rigorosa, dunque un sapere certo, critico e sistematico, che conserva le proprie specificità rispetto alle forme di conoscenza: la sua soluzione è fondare la filosofia come conoscenza sintetica a priori, fondata sull’esperienza intuitiva di essenze necessarie.

Testo inglese a fronte

Compare per la prima volta in italiano la principale opera sulla teoria della conoscenza di Dietrich von Hildebrand (Firenze 1889 – New York 1977), filosofo tedesco che si formò all’interno dei primi gruppi di discepoli di Husserl, a Monaco e Gottinga, insegnò all’Università di Monaco e di Vienna e fu costretto a emigrare negli Stati Uniti a causa della sua strenua opposizione al nazionalsocialismo. Che cos’è la filosofia? costituisce il presupposto imprescindibile per comprendere il resto del pensiero di Hildebrand, che si estende all’etica, all’estetica, alla filosofia della comunità, della religione e del linguaggio. Ma quest’opera può anche essere considerata uno dei manifesti principali della fenomenologia realista, corrente del movimento fenomenologico contemporaneo che ritiene di essere rimasta fedele all’appello a ricondurre la filosofia “alle cose in se stesse”, proclamato da Husserl nelle Ricerche Logiche, ma poi “tradito” dal padre della fenomenologia a vantaggio di una concezione trascendentalista della filosofia. Hildebrand accoglie l’intento husserliano di rendere la filosofia una scienza rigorosa, dunque un sapere certo, critico e sistematico, che conserva le proprie specificità rispetto alle forme di conoscenza: la sua soluzione è fondare la filosofia come conoscenza sintetica a priori, fondata sull’esperienza intuitiva di essenze necessarie.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: TESTI A FRONTE
    • Prezzo: 18.00 €
    • Pagine: 608
    • Formato libro: 20 x 12
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845291463

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...